Menu

Parosé

Franciacorta Rosé Pas Dosé DOCG

Profilo

Gioca il ruolo del coreografo attento alle posizioni e agli equilibri di scena, il Pinot Nero in questo Franciacorta oro rosa tenue dai riflessi luminosi, dove domina l’arabesco disegnato dalla dialettica tra la materia e lo slancio della freschezza, in cui sostiene il ruolo di comprimario uno Chardonnay dai tratti vibranti. La parziale vinificazione in barrique e il riposo di almeno 36 mesi sui lieviti ingentiliscono i tratti carnosi del frutto in figure flessuose delineate dalle note del ribes, del melograno e del mandarino, delle erbe officinali tra malva, tiglio ed eucalipto, con sfumature di nocciola fresca. Il sorso è piacevolezza ravvivata da speziature vivaci di pepe rosso, la freschezza è allungo fragrante e complessità dai ritorni agrumati delicati con un finale elegante e persistente.

Vitigni e Vigneti

Pinot Nero e Chardonnay dei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est – Sud/Est. Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità.

Approfondisci

Interminabile e avvinghiato

La spuma del Parosé t'aggredisce: enorme. Esplode nel bicchiere risalendo alta e convinta, bianca e spessa dei suoi bei calibri variabili, dinamici e rutilanti. Vastissimo il naso, mai appannato da inserti stranieri: solo lo stesso vino, e atteso per tre anni. Ecco dunque il colore struggente, quello di un’alba di primavera: vagamente ambrato, anzi più riflesso dalle venature dell’alabastro. Emozionante l’aroma, vasto e denso di riverberi da indagare al millimetro. Cangiante di frutta al forno, e poi ancora vegetazione viva. E poi una carnosità sensuale di torte fatte in casa, inzuppate del liquore dei giorni festa. Che è una festa anche l’assaggio, aperto dal ricordo improvviso e laterale delle castagne d’inverno, e dalla spiccata progressione verso l’abbandono, in fondo al sorso. La maturità e l’ebbrezza, avvolti in un bozzolo serico stretto e preciso, asciutto come un abbraccio d’addio. Interminabile e avvinghiato.

Stefano Caffarri

Caratteristiche tecniche

Vinificazione

Solo il Fiore (la prima frazione del 30% di succo). è stato destinato al Franciacorta “Parosé”, che deve la sua tenue colorazione al Pinot Nero che subisce una lieve macerazione pellicolare. La fermentazione primaria è avvenuta in piccole botti rovere (da 225 lt), che hanno ospitato il vino per sei mesi, fino alla primavera successiva. Assemblaggio e imbottigliamento con “sciroppo di tiraggio” precedono l’accatastamento per la rifermentazione in bottiglia

Maturazione ed affinamento

Le bottiglie accatastate restano minimo 36 mesi nei locali delle nostre seicentesche cantine prima del “remuage”. Successivamente sboccate e dosate “Pas Dosé” ricevono il tappo a fungo e la gabbietta. Almeno sei mesi di affinamento ulteriore è infine necessario prima di immettere questo Franciacorta sul mercato

Gradazione alcolica

12,5% vol

Vitigni

70% Pinot Nero - 30% Chardonnay

Collocazione geografica delle uve

Nei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est – Sud/Est

Tipologia terreno

Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità

Nome del vigneto

Roccolo, Limbo, Giardino e Tesa

Sistema di allevamento

Guyot

Resa per ettaro

80 quintali di uva per ettaro = 52 ettolitri per ettaro

Vendemmia

Vendemmia manuale in casse dal 26 agosto al 4 settembre

Prodotto per la prima volta nel

2001

Imbottigliamento

0,75lt (7.000) - 1,5lt (500) - 3lt (70)

Scheda tecnica

  1. 2013
  2. 2012
  3. 2011
  4. 2010
  5. 2009
  6. 2008
  7. 2007
  8. 2006
  9. 2005
  10. 2004

Collezione Vini Franciacorta

Brut Rosé Pas Dosé Nature Satèn Ebb Riserva