Menu

Pas Dosé

Franciacorta DOCG

Stretto attorno ad una vena coinvolgente, come un volo al tramonto. La luce brilla forte, diritta e senza alcuna esitazione.

Profilo

Memoria e cura, artigianalità e comprensione della vigna, ma soprattutto l’attesa, affinché il tempo trasformi la materia. Nasce da una vendemmia eccellente la prima Riserva, dopo 10 anni di maturazione nelle nostre cantine. Selezione delle migliori uve Chardonnay, Pinot Nero e Pinot Bianco, ha nel mutare e ricomporsi dell’equilibrio la chiave di lettura della sua complessità. In un calice dorato dal perlage sottile, emerge l’esattezza armonica dell’accordo tra note di mandorla e frutta esotica matura, confettura di albicocca, agrumi e zenzero canditi, biscotto d’orzo e un contrappunto iodato, in cui l’orizzonte delle note evolutive si tinge di miele, foglie di tè e mentuccia. La sapidità accende immediatamente la potenza materica del palato, elegante nel suo incedere profondo e vitale, fatto di allunghi in freschezza e ritorni sul frutto.

Vitigni e vigneti

Chardonnay, Pinot Bianco e Pinot Nero dei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est – Sud/Est. Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità.

Approfondisci

La luce brilla forte, diritta e senza alcuna esitazione

Effervescenza viva e pungente, sale alla corona in fretta, bruciando le bolle di calibro medio, piuttosto variabile. Calmo il perlaggio, offerto quasi con ritrosìa ad aprire una stoffa cerulea e leggermente viscosa. Verdissimo, rifulge di barbagli elettrici, vividi di giallo oro nuovo. L’aroma è millimetrico: un orizzonte punteggiato di piccoli segnali verdi, precisi, intervallati da silinzii che riempiono gli spazi. Urgente una nota agrumata, di bucce candite, di quella pesca a pasta bianca, ancora acerba, fredda. Poi il finale di erbe dell’orto, vibrazioni appena udibili ma comunicative. Il sorso convince, prende: reboante all’attacco, guadagna subito il centro del palato con una spiccata salinità, attraversata da brividi di acidità controllata, mentre la periferia risale salda e sicura. Stretto attorno ad una vena coinvolgente, come un volo al tramonto. La luce brilla forte, diritta e senza alcuna esitazione.

Stefano Caffarri

Caratteristiche tecniche

Vinificazione

In bianco in pressa pneumatica con separazione della I e II spremitura. Dopo 12 ore di decantazione a 13° C, inoculo di lieviti selezionati per la fermentazione parte in vasche di acciaio inox a temperatura controllata e parte in botti di rovere di piccole dimensioni (30%). Malolattica e travaso precedono l’assemblaggio della Cuvée che a Marzo, aggiunto lo “sciroppo di tiraggio”, viene imbottigliata, tappata con il tappo a corona e coricata in catasta per la presa di spuma.

Maturazione ed affinamento

Le bottiglie accatastate restano 30 mesi nei locali delle nostre seicentesche cantine prima del “remuage”. Successivamente sboccate e dosate con lo stesso vino, ricevono il tappo a fungo e la gabbietta. Almeno tre mesi di affinamento ulteriore sono infine necessari prima di immettere questo Franciacorta sul mercato.

Gradazione alcolica

12,5% vol.

Vitigni

60% Chardonnay, 30% Pinot Bianco e 10% Pinot Nero

Collocazione geografica delle uve

Nei nostri vigneti nel Comune di Passirano, pede collina di Monterotondo e Fantecolo con esposizione Est - Sud/ Est

Tipologia terreno

Piane e ondulazioni interne del morenico, di media fertilità, sciolto, con scheletro di media profondità

Nome del vigneto

Larga vecchia, Larga Cani, Mosnel, Camilì e Tesa

Sistema di allevamento

Guyot

Resa per ettaro

80 quintali di uva per ettaro = 52 ettolitri per ettaro.

Vendemmia

Vendemmia manuale in casse avvenuta durante l’ultima decade di agosto

Prodotto per la prima volta nel

1980 Extra Brut, dal 2005 Pas Dosé

Imbottigliamento

0,75lt (15.000) - 1,5lt (1.000)

Scheda tecnica

  1. Scarica la scheda tecnica

Collezione Vini Franciacorta

Brut Rosé Nature Satèn Ebb Parosé Riserva